Alternanza scuola lavoro in Anpas

Pocket

Anpas Comitato Regionale Piemonte, Croce Verde Torino e Fidapa (Federazione Italiana Donne Arti Professioni e Affari) sono i promotori del progetto di peer education e alternanza scuola lavoro “Crescere, tra noi e nel lavoro” che coinvolge gli studenti dell’Istituto d’Istruzione Superiore Primo Levi di Torino.

Il progetto, finalizzato alla promozione di stili di vita sani e alla prevenzione di comportamenti a rischio, è finanziato dai Fondi strutturali europei del Programma Operativo Nazionale (Pon) per la Scuola 2014-2020. Il programma di alternanza scuola lavoro che coinvolge due classi quarte dell’Istituto Primo Levi di Torino ha una durata di 90 ore complessive, suddivise in 30 ore di formazione allo stage, 30 ore di stage aziendale e 30 ore dedicate dagli studenti all’esposizione dell’esperienza lavorativa ai compagni dell’Istituto scolastico.

Per quanto riguarda la formazione, la psicoterapeuta Giusy Famiglietti e l’educatrice Antonella Ermacora hanno lavorato sulle competenze trasversali dei giovani e sullo sviluppo delle loro capacità di autonomia nei diversi ambienti di lavoro.
Per gli stage sono state prese in considerazione 13 realtà lavorative tra cui l’Anpas, la quale ha ospitato due studenti dell’Istituto Primo Levi di Torino, Samuele Cardinale e Davide Concilio, con l’intento di promuovere la cultura del volontariato attraverso la conoscenza della storia e delle attività dell’associazione, facendoli lavorare nell’ambito della comunicazione. I giovani hanno interagito con il mondo dei social e familiarizzato con gli organi d’informazione.

 Silvia Pilutti, tutor aziendale di riferimento: «La finalità del progetto è migliorare il livello di empowerment dei ragazzi. Siamo partiti da una ricerca, nelle scuole medie e superiori, riguardante il possibile rapporto dei giovani con l’alcool e varie dipendenze. Dopo aver raccolto le testimonianze abbiamo cercato di capire quali potessero essere le modalità per contrastare le dipendenze e promuovere fra i giovani uno stile di vita sano. Il miglior modo per raggiungere questo obiettivo è interagire direttamente con la scuola e rapportarsi con gli studenti facendoli confrontare e collaborare insieme. Lo scopo finale del progetto è cercare di insegnare ai giovani a vivere in modo sano e saper scegliere percorsi lavorativi più adatti per il loro futuro».

Vincenzo Sciortino, responsabile della comunicazione di Anpas Piemonte: «La formazione, la tutela e la promozione della salute dei cittadini e lo stare a contatto con i giovani sono fra i valori di base del mondo del volontariato di pubblica assistenza, ma anche della società civile. Avere avuto la possibilità di coniugare con l’Istituto Primo Levi questo progetto, per noi è un valore aggiunto. I ragazzi coinvolti nello stage in Anpas hanno avuto l’opportunità di sperimentare personalmente le attività di comunicazione con ottimi risultati. L’auspicio è che possano portare ciò che è stato appreso durante la loro esperienza lavorativa all’interno del loro istituto scolastico e promuovere l’azione di comunicazione sugli argomenti del progetto di alternanza scuola lavoro. Ringraziamo la dirigente scolastica dell’Istituto Primo Levi di Torino, professoressa Anna Rosaria Toma e la tutor scolastica professoressa Laura Vandoni».

L’Anpas (Associazione Nazionale Pubbliche Assistenze) Comitato Regionale Piemonte rappresenta oggi 81 associazioni di volontariato con 9 sezioni distaccate, 9.379 volontari (di cui 3.447 donne), 6.259 soci, 407 dipendenti, di cui 55 amministrativi che, con 404 autoambulanze, 191 automezzi per il trasporto disabili, 224 automezzi per il trasporto persone e di protezione civile e 5 imbarcazioni, svolgono annualmente 462.864 servizi con una percorrenza complessiva di oltre 15 milioni di chilometri.

Grugliasco (To), 4 aprile 2019

Samuele Cardinale e Davide Concilio, studenti dell’Istituto Primo Levi di Torino

Luciana Salato, Ufficio stampa ANPAS -Comitato Regionale Piemonte; tel. 011-4038090; e-mail: ufficiostampa@anpas.piemonte.it, www.anpas.piemonte.it