Autocertificazione

Certificati addio: dal 7 marzo le amministrazioni ed i servizi pubblici non potranno più chiedere i certificati ai cittadini in tutti i casi in cui si può fare l’autocertificazione. Questa è una delle novità più importanti del testo unico sulla documentazione amministrativa. Si completa così il cammino avviato nel 1997 dalle leggi Bassanini per semplificare la vita ai cittadini e non costringeli più a fare i fattorini tra un’amministrazione e l’altra per dimostrare di essere nati, residenti o addirittura in vita.
Sono diventate più semplici tutte le pratiche più comuni della vita quotidiana ed è già stato eliminato il 55% dei certificati: dai 71 milioni del 1996 a circa 31 milioni del 2000. Solo nell’ultimo anno gli italiani hanno risparmiato circa 2.185 miliardi
per certificati ed autentiche.
Questi risultati positivi hanno consentito di introdurre nuove semplificazioni, che permetteranno di raggiungere l’obiettivo della completa eliminazione dei certificati attraverso lo scambio diretto di informazioni tra amministrazioni pubbliche.